LE DIATESI

Con il termine diatesi si identificano le presenze di colorazioni, verniciature o pigmenti aggiunti al colore di base. Tali pigmenti in realtà danno una possibile predisposizione a determinate malattie. Se ne posso distinguere di 5 tipi.

DIATESI ESSUDATIVA

E’ riscontrabile nelle iridi di tipo linfatico (colore chiaro) o misto (colore mescolato tra scuro e chiaro). Si nota la presenza di TOFI linfatici e circolatori.

DIATESI ACIDO URICO

A differenza dell’essudativa i TOFI si sono aggregati a formare delle PLACCHE bianco-giallo-grigio. Essendo la base di questo pigmento di quei tre colori si intende la possibile predisposizione ai dolori e le malattie reumatiche, come gotta, litiasi renale o biliare. L’acido urico, per fare un esempio, appena si sedimenta, diviene molto difficile da smaltire in quanto si cristallizza e si infossa nei tessuti. Più si protrae la sedimentazione dell’acido urico e più insorgono anche catarro bronchiale, bronchiti ed eczemi.

DIATESI DISCRASICA

Il termine discrasia indica delle alterazioni chimiche, fisiche e immunologiche del sangue o dei liquidi corporei, quindi utilizzando questo aggettivo l’iride con diatesi discrasica avrà numerose macchie con tonalità distinte. Per comodità si fa riferimento alla pagina de LE MACCHIE DELL’IRIDE. Per semplificare, l’origine é a carico di tutti quegli organi deputati a pulire il metabolismo, fegato e pancreas in primis. I soggetti con diatesi discrasica hanno necessità di trovare un giusto equilibrio a livello alimentare.

DIATESI LIPIDICA

Quando la diatesi diventa di natura lipidica si hanno evidenti anelli periferici dell’iride di colore bianco-giallo che presuppongono una impronta di grasso sedimentato. Definendolo meglio, i valori del sangue e del colesterolo in circolo possono essere pure normali, solo che con questa diatesi si evidenziano i depositi lipidici “liberi” in vari distretti corporei, appesantendo l’organo della sua normale mobilità o motilità. I soggetti che presentano tale anello potrebbero essere predisposti a patologie cardiocircolatorie.

DIATESI ALLERGICA

Una diatesi allergica si distingue da tutte le altre tipologie per il semplice fatto che estrude dall’iride e si visiona nella parte contornante della sclera. Un piccolo anello non completo o un insieme di vasi sanguigni, sottili, lineari e radiali (rivolti verso la pupilla), sono gli elementi costituenti una allergia. Questa predisposizione, a volte molto più importante di una intolleranza alimentare o di sedimentazione tossiemica, induce una predisposizione del soggetto ad essere allergico a forme varie di varia natura, non solo alimentare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.