ALTRI ANELLI

Oltre agli anelli tetanici e all’anello tachifagico esistono ulteriori segni che incidono sulla trama dell’iride in modo significativo e abbastanza frequentemente. Vediamo qualche esempio.

ANELLO LINFATICO

L’anello o gli anelli linfatici sono caratteristici delle iridi linfatiche o miste (con prevalenza della parte appunto linfatica). Si manifesta spesso come anello periferico, e l’insieme delle tossine si accumulano formando zone di colore bianco giallastro tipico degli accumuli di acido urico.

ANELLO CUTANEO

L’anello cutaneo rappresenta tutte le disfunzioni della pelle, quindi quella membrana estrema ed esterna che divide il nostro “mondo viscerale interno” con il mondo esterno. Oltre ad essere un sistema di comunicazione la pelle é anche una efficace barriera difensiva. Se difende riesce quindi anche ad eliminare, infatti la M.T.C. definisce la pelle come il terzo rene e il terzo polmone. Nelle iridi l’anello cutaneo si trova come anello divisorio tra la sclera e l’iride stessa. Si accompagna con un alone bluastro, in quanto la pelle comunica col sangue e il sistema circolatorio.

ANELLI ORGANICI

La rappresentazione organica nell’iride é il fondamento dello studio dell’iridologia. Ogni settore dell’iride rappresenta un organo, un sistema e una serie di tessuti; principalmente ogni zona corrisponde con l’organo che realmente é presente in quel settore (es. cervello nella parte alta, vescica nella parte bassa). Nel caso di entrambi gli occhi e di entrambe le direzioni laterali lo stesso organo può essere rappresentato in punti distinti. Inoltre essendo una questione di allacciamento sistemico (gli organi lavorano tutti assieme per costituire un sistema), spesso ci si trova a zone con maggiore densità tessutale (tipo intasamento). Questo intasamento molto spesso corrisponde a possibili problematiche legate al fegato, che amministra 500 funzioni del corpo umano.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.